JCI e PROGEA in Italia lavorano insieme per migliorare la qualità in sanità.


In un panorama in cui i temi della qualità e della sicurezza del paziente e dei professionisti occupano sempre più i programmi di miglioramento in Sanità, Joint Commission International ha predisposto un programma specifico contenente i principi che stanno alla base di un percorso di qualità e di sicurezza, “The Essentials”: un modello di riduzione del rischio e di sviluppo della qualità che permette a diversi livelli (ministeriale, regionale e singole organizzazioni sanitarie) di misurare e valutare lo specifico livello di rischio e il posizionamento dell’organizzazione all’interno della scala internazionale di valutazione della qualità (JCI).

L’applicazione di questo sistema di valutazione permette di definire il livello di rischio clinico presente nell’organizzazione e, conseguentemente, di promuovere progetti di miglioramento focalizzati sulle aree che risultano particolarmente carenti. Invertendo il punto di vista, tale metodo di valutazione è utile anche per quantificare la propensione alla sicurezza.

Carattere distintivo della metodologia di PROGEA è quello di trasmettere e diffondere una cultura di gestione del rischio e di favorire l’acquisizione di competenze specifiche in materia.